Chiesa della Madonna della Difesa "Sa Defenza"

La Chiesa campestre dedicata alla Madonna della Difesa, in sardo Sa Defenza, venne costruita nel 1732. Circondata da campi e da oliveti si trova in località Coxinas. Attorno alla sua costruzione ruotano differenti teorie e leggende. Fonti orali riportano che fu realizzata da un bandito barbaricino che, fuggito alla cattura, sceglie come rifugio il monte Su Zurru nelle cui vicinanze costruisce la chiesa dedicandola alla Madonna, ma altre, più documentate, che fu un proprietario terriero a volerne l’edificazione quando il suo gregge con il pastore furono salvati da un evento alluvionale.

L’edificio poggia su una costruzione più antica e si sviluppa su una navata unica con copertura lignea a capriate. Due ambienti annessi laterali fungono da sagrestia. La facciata, intonacata di bianco, è sormontata da una campanile a vela con bifora a due campane; un porticato la circonda su tre lati (frontale e laterali). L’interno, semplice e austero, accoglie un pregevole dipinto raffigurante la Vergine.

La chiesa è luogo di festeggiamenti rituali e religiosi. Il più importante è quello in onore della Madonna dell’intitolazione che si celebra ogni terzo fine settimana di settembre. Interessante la tradizionale processione che la domenica sera riaccompagna il simulacro da “Sa Defenza” alla Chiesa di San Giorgio Vescovo, con il corteo dei fedeli in costume tradizionale e delle traccas (carri addobbati e trainati dai buoi).

 

FONTE: www.parteolla.it

Data di ultima modifica: 22/03/2017


Visualizza in modalità Desktop